Z.E.S.

“Nodo” di una rete di relazioni e connessioni che favorisce lo scambio di competenze, conoscenze e know how, PRIMS sviluppa progettualità indirizzando e supportando strategicamente le proposte e le esigenze delle aziende retiste che operano in aree eleggibili a Z.E.S. (Zone Economiche Speciali).
Previste dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri del 25 gennaio 2018, le ZES sono concentrate nelle aree portuali e nelle aree ad esse economicamente collegate. Il loro scopo è sperimentare nuove forme di governo economico di aree concentrate, nelle quali le procedure amministrative e le procedure di accesso alle infrastrutture per le imprese, che operano o che si insedieranno all’interno delle aree, siano coordinate da un soggetto gestore in rappresentanza dell’Amministrazione centrale, della Regione interessata e della relativa Autorità portuale, al fine di consentire una progettualità integrata di sviluppo per il rilancio della competitività dei porti delle regioni meridionali.
Per questo scopo PRIMS ha strutturato una Task force al lavoro con
l’obiettivo di sviluppare idee e progetti a valere sulla strategia intelligente 2015/ 2020 della Comunità Europea e sul paradigma industria 4.0